Jelevelencre

Jelevelencre

Pulire lo scarico della cucina

Posted on Author Dall Posted in Antivirus

  1. Tubi intasati: come liberare gli scarichi delle nostre case
  2. COME PULIRE LO SCARICO DEL LAVELLO
  3. Come pulire le tubature del lavandino

Consigli utili per pulire al meglio ed igienizzare lo scarico del lavello della cucina​, per evitare anche il diffondersi dei cattivi odori. Come pulire le tubature intasate: istruzioni per pulire i tubi di scarico della cucina o del bagno. Rimedi naturali per pulire gli scarichi e le tubature della casa. Lo sturalavandini a pompa è un accessorio da tenere in casa, ne consigliamo. Candeggina – La candeggina va utilizzata solo se lo scarico è Sarà un metodo utile per eliminare i residui di cibo dagli scarichi della cucina. Spremi un paio di limoni sopra lo scarico e lascia che il succo agisca senza far scorrere l'acqua per almeno.

Nome: pulire lo scarico della cucina
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 33.22 MB

Il sifone andrebbe sturato periodicamente proprio per evitare che si intasi completamente e sia necessario poi chiamare un idraulico. Mettete il secchio sotto il sifone per raccogliere eventuali gocciolamenti e i rifiuti che ostacolano il tubo.

Armatevi anche di straccio. A questo punto, svitate la ghiera con la chiave a pappagallo e mettetela nel secchio. Verificate anche lo stato delle guarnizioni che vanno cambiate se sono usurate.

Smontate il sifone e pulitelo al suo interno eliminando tutta la sporcizia accumulatasi.

Tubi intasati: come liberare gli scarichi delle nostre case

Sul mercato sono disponibili diversi rimedi chimici. Tra questi molti sono acidi e per il loro utilizzo è necessario verificare che i componenti non vadano a danneggiare il materiale dello scarico.

In ogni caso, è sempre raccomandato seguire attentamente le indicazioni presenti sull'etichetta ed indossare per precauzione un paio di guanti di gomma per evitare lesioni della pelle. Tra i prodotti più efficaci va menzionata anche la soda caustica, da maneggiare con molta attenzione vista la sua azione altamente ustionante.

Hai letto questo?SCARICO BRABUS USATO

Ma come utilizzare i vari rimedi? Quello più semplice da maneggiare è senza dubbio lo sturalavandino a ventosa ed è a lui che pensiamo ogni volta che lo scarico si ostruisce e dobbiamo intervenire. Prima di applicarlo nel lavello infatti è necessario togliere l'eventuale acqua stagnante e farne scorrere un po' dal rubinetto per favorire l'emersione di eventuali oggetti e sporcizia più superficiali.

COME PULIRE LO SCARICO DEL LAVELLO

Dopo aver eliminato di nuovo l'acqua, poi, bisognerà chiudere perbene il piccolo foro presente sull'estremità del lavello in corrispondenza del rubinetto utilizzando un semplice pezzetto di stoffa. A questo punto, potremo appoggiare la ventosa sul buco facendola aderire bene e muovere lo sturalavandino su e giù.

Fatto questo, dovremmo far uscire fuori tutto quello che finora aveva otturato il lavandino e rimuoverlo con l'aiuto di un po' di carta. Disponibile nei ferramenta , questo attrezzo deve essere inserito direttamente nello scarico fino a quando non risulti bloccato.

Successivamente, basterà far ruotare il manico per rompere e far scorrere via agevolmente il materiale che ha causato l'ostruzione. Ancora più semplice nell'utilizzo e dall'azione immediata è la pistola ad aria compressa.

Ecco poi vari metodi per disgorgare le tubature Aceto. Aspettate qualche ora prima di utilizzare il lavello.

Detersivo dei piatti. Bagnoschiuma o shampoo. Bibite gassate. Acqua di cottura delle patate versata calda nello scarico.

Come pulire le tubature del lavandino

Ecco la nostra super guida ai detersivi fai da te! Il primo è a base di aceto: 1 l di acqua ml di aceto di vino bianco 5 cucchiai di sale grosso Preparazione.

In un contenitore in plastica meglio uno dei vecchi detersivi pulito mescolate il sale da cucina e il bicarbonato di sodio o la soda. Versate nello scarico, e subito dopo versa una pentola di acqua bollente. Utilizzando questo sistema con dosi ridotte e ripetendo la procedura una volta al mese, ci garantiremo sempre scarichi liberi.

Qui si deve agire con forza e a lungo ma è abbastanza efficace.


consigliata: