Jelevelencre

Jelevelencre

Scarico intasato chi paga

Posted on Author Kijora Posted in Libri

Per l'intasamento dei tubi dovuto all'uso non corretto del lavandino e degli. Sostituzione di grondaie, sifoni e colonne di scarico L Che senso ha chiedere a chi compete la spesa - se come tu ipotizzi - si è in presenza. jelevelencre.com › ❶ Impianti. Colonna di scarico, l'ostruzione è affare di tutti i condòmini che la usano e la spesa per la disostruzione è carico di tutti loro, a meno che.

Nome: scarico intasato chi paga
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 35.47 MB

Problema condominiale? Inviaci un quesito Ostruzione colonna di scarico in condominio, chi paga se è individuata prima del piano terreno? Il fatto è descritto chiaramente: c'è una otturazione individuata al primo piano e quindi ci si domanda se il condomino proprietario dell'unità immobiliare al piano terreno debba essere considerato nel riparto delle spese, oppure possa essere escluso in ragione di tale circostanza. Il dubbio, in effetti, ha un suo fondamento logico.

Sebbene sia certo che l'otturazione , data la sua posizione, non possa essere stata causata dal condomino del piano terreno, è altrettanto indubitabile che tale colonna è un elemento unico; la sua manutenzione, quindi, è affare di tutti. Disostruzione, senza confessione l'assemblea deve ripartire secondo legge L'assemblea , si dice comunemente, non ha poteri per farsi giustizia da sé. Milano 27 aprile n.

E comunque, non dovrebbe essere il mio padrone di casa a pagare la fattura? Con lui ho parlato, ma mi ha detto che si tratta di manutenzione ordinaria e che compete a me corrispondere tale importo.

Come devo comportarmi per riavere quello che mi spetta? Secondo la Cassazione sent.

La perdita d'acqua è quindi da attribuire unicamente alla rottura di un elemento comune dell'edificio, di cui è responsabile il condominio nella sua totalità e non il singolo proprietario.

Secondo la Suprema corte, infatti, le tubazioni che si diramano dalla colonna di scarico condominiale verso i singoli appartamenti sono di proprietà esclusiva dei rispettivi proprietari.

Di conseguenza, eventuali danni che si dovessero verificare lungo i raccordi tra la colonna principale ed i singoli appartamenti sono ad esclusivo carico dei condomini. Questo è particolarmente insidioso per docce e vasche da bagno, poiché i danni non emergono subito. Radici nello scarico: come prevenire?

Andando alla ricerca di acqua, le radici spesso si infilano nei sistemi di condutture canali di drenaggio : lo fanno soprattutto alberi a spalliera e bambù. Consiglio: utilizzate barriere fermaradici per alberi e arbusti.

Vi aiuteranno a prevenire costosi danni alle tubazioni di scarico dell'acqua. La grondaia trabocca: che fare?

Le foglie morte e il muschio dei tetti possono intasare gli scarichi dei coperti. Un lavaggio ad alta pressione rimuove inoltre le foglie morte e lo sporco dal pluviale, prevenendo rigurgiti ed eventuali gelate in inverno.

Grazie, partner di servizio di AXA! Pulizia e manutenzione tubi, servizio 24h, controllo gratuito condutture: da 45 anni tutto questo in Svizzera si chiama RohrMax.

RohrMax è uno dei circa partner di servizio di AXA. RohrMax, il professionista degli scarichi 8.

CERCA ARTICOLI

Danni d'acqua e risanamento: chi paga? In generale vale questa regola: il proprietario è tenuto alla verifica periodica delle tubazioni di scarico solo all'esterno dei fabbricati residenziali; il locatore è tenuto a garantire scarichi funzionanti e a manutenzionarli; se uno scarico si intasa per un normale utilizzo, risponde il locatore; il locatario è responsabile solo in caso di utilizzo non conforme.

Attenzione: questo significa anche non gettare nel WC assorbenti, troppa carta igienica, rifiuti e olio. I locatari sono responsabili anche per i loro ospiti.


consigliata: