Jelevelencre

Jelevelencre

Scaricare nei gas rarefatti

Posted on Author Daishura Posted in Ufficio

Scarica elettrica nei gas rarefatti. L'aria ed i gas in condizioni normali di pressione atmosferica sono pessimi conduttori di corrente elettrica. Ma a bassa. nismo della scarica nei gas rarefatti. CoW ottenere, sotto opportune dcnsit/~ di corrente~ la spa- rizione quasi totale dello spettro secondario (dovuto indub-. Lo studio del passaggio dell' elettricit`a in gas rarefatti inizi`o verso la met`a dell' •Le collisioni degli elettroni con le molecole del gas ne provocazione la. Nell`inventario D del col n° è descritto come “tubo universale per esperienze con scariche nei gas rarefatti”. Questo tubo di vetro ha.

Nome: scaricare nei gas rarefatti
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 13.57 MB

Scuole aderenti. Mappa delle scuole. Schede didattiche. Sintassi di Dokuwiki. Esempi di formule matematiche.

La corrente assorbita per una data tensione dipende da vari fattori: forma, distanza e natura degli elettrodi, natura, pressione e temperatura del gas. La corrente assorbita si chiama talvolta nera, non essendo accompagnata da emissione luminosa.

In questa zona si manifestano effetti addizionali quali emissione fotoelettrica ed emissione secondaria sul catodo ; attorno al punto C la scarica diventa autosostenuta ed è chiamata a bagliore perché il catodo diventa luminescente.

In queste condizioni la scarica ha luogo perché il campo è sufficientemente intenso per mantenere ionizzato il gas anche senza l'intervento di agenti ionizzanti esterni. Generalmente la scarica nei gas viene studiata facendo uso di tubi a scarica, di dispositivi cioè nei quali sono compresi i due elettrodi tra i quali avviene la scarica e nei quali sono immessi, a pressione variabile, i gas che si vogliono studiare.

Per pressioni estremamente basse si parla di scarica nei gas rarefatti.

A pressioni inferiori la luminosità della scarica a bagliore si estende a buona parte della distanza fra gli elettrodi.

Lungo la direzione della scarica dal catodo negativo all' anodo positivo si distinguono allora tre regioni: la regione di caduta catodica, la colonna positiva e la regione anodica. In prossimità del catodo intorno al quale si ha una piccola zona luminescente detta guaina catodica si ha moto di ioni positivi verso di esso; il loro urto sulla sua superficie produce emissione secondaria di elettroni che determinano un'elevata caduta di tensione in prossimità del catodo caduta catodica , ma che hanno bassa velocità e pertanto non hanno energia sufficiente per ionizzare il gas; la zona è quindi oscura spazio oscuro di Crookes o di Hittorf.

Al termine di tale spazio oscuro si ha una zona luminescente luminescenza negativa , poi uno spazio oscuro detto di Faraday e infine la colonna positiva nella quale si ha ionizzazione e ricombinazione di ioni. La colonna positiva finisce sull'anodo, sulla cui superficie gli ioni positivi sono respinti, determinando un aumento del campo elettrico, quindi un'ulteriore accelerazione degli elettroni e conseguente maggiore eccitazione luminosa; la colonna positiva finisce con una zona luminosa chiamata luminescenza anodica.

Talvolta lungo la colonna positiva si osservano striature, ossia alternanze di zone luminose e oscure, in particolare quando il gas contiene impurità; le striature possono essere fisse o mobili.

Intensità di correnti elettriche nei gas - ultima parte

Per correnti ancora più intense la scarica prende il nome di arco. Il fenomeno è dovuto alla ionizzazione degli strati d'aria attorno all'elettrodo o al conduttore, strati che diventano luminescenti e visibili di notte nel caso delle linee.

L'analisi spettrale del rumore corona rivela la sovrapposizione di un'elevata componente alla frequenza doppia della frequenza della rete in Italia di 50 Hz , accompagnata da armoniche superiori, insieme a un rumore a banda larga, di livello per banda crescente con la frequenza. Un particolare tipo di scarica elettrica nei gas, per molti aspetti assimilabile alla scarica corona, è la scarica a effluvio , o effluvio, che si manifesta tra due conduttori a diverso potenziale, particolarmente quando uno di essi è appuntito.

L'effluvio è generalmente visibile solo nella zona di spazio in cui il campo elettrico è più intenso. De Agostini Editore S. Capitale sociale euro Mappa delle scuole. Schede didattiche. Sintassi di Dokuwiki.

Esempi di formule matematiche. Esempi di pagine.

Elettrologia: nei dielettrici

Vademecum wiki - ver. Diagrammi di flusso per la varie attività sul wiki. Playground: Area di test.

Discuti della Pagina. Collegata la Scala di Cross ad una bobina di induzione essi mostrano diversi aspetti caratteristici delle scariche nei gas rarefatti filamentosa, stratificazioni, spazi oscuri, ecc.


consigliata: